"Io sono la vite, voi i tralci..." (Gv 15,5)

Cerca un Sito Cattolico

Servi di dio

Fr. Ludovico Napoli

Entrato giovinetto fra i Cappuccini (1723), attirò l'attenzione dei Religiosi con l'esemplarità della vita virtuosa e penitente. Divenuto sacerdote, ebbe vari incarichi di responsabilità nell'Ordine. Si dedicò all'esercizio della carità verso i poveri. Predicatore evangelico, fu per ventun'anni anni preposto alle missioni al popolo, che il Signore avvalorò con numerosi miracoli. Volò al cielo ricco di virtù e meriti. Anche dopo la morte è venerato e invocato come santo e taumaturgo fino al presente.

Fra Giuseppe Maria

Discolo nella fanciullezza, toccato dalla grazia divenne in brevissimo tempo un santo. Desideroso di perfezione, dapprima (1881) entrò nel Seminario Vescovile di Palermo; poi (1885) nell'Ordine dei Cappuccini. Novizio Chierico Cappuccino, fulgido esempio di anima eucaristica, si distinse nell'obbedienza e nello spirito di penitenza. Giovanissimo, santamente spirava a ventidue anni di età nel Convento dei Cappuccini di Sortino. Tre anni dopo la sua morte fu iniziato il processo di beatificazione.

Fr. Francesco Cascio

Fu compagno mulattiere del Servo di Dio Fr. Innocenzo Marcinò da Caltagirone nella Visita Canonica dell'Ordine. Il 26 Dicembre 1645 si distaccò dall'amato Padre per recarsi in Africa e precisamente nell'Angola, dove per 34 anni si prodigò con zelo, carità e umiltà, per il bene della Missione. Morì ricco di meriti e in gran concetto di santità. Dopo due anni dalla morte, il 7 Aprile 1684, fu iniziato il processo di Batificazione.

Ferla (Sr) - Arcidiocesi di Siracusa

La fondazione del convento porta la data del 1679. Distrutto completamente dal terremoto del 1693, fu presto e totalmente ricostruito quasi certamente dal Duca di Ferla che generosamente ne sostenne le spese.

E' costruito su un altipiano alla periferia della città; fu luogo di noviziato, in esso infatti nel 1607 vi morì un certo Fra Giovanni chierico novizio. I frati spesso erano chiamati al capezzale dei moribondi per assisterli con la loro preghiera.

ATTENZIONE!!!

SITO INCOMPLETO, MOLTE VOCI NON SONO ATTIVE. SCUSATE L'INCONVENIENTE.

PACE E BEBE.

risoluzione 1024x768

Il giornalino della nostra Provincia